ANCHE SAN FRANCESCO E GESÙ CRISTO SI PRESENTARONO NUDI IN PUBBLICO

Loading the player...

ef168fad808e7c856b9ef31afd93934a_L (1)Quel 23enne del Gambia, che è stato visto correre nudo per via dei Velini a Macerata, oltre che a scatenare un dibattito sui social, ha mosso l’intervento di Fidenzio Laghi, ex presidente dell’Aner (associazione nudista emiliano romagnola) che difende questa scelta, considerandola del tutto naturale e lecita.

Spesso usiamo il nudo per dare forza ad una protesta. Perché allora consideriamo normale poter girare nudi per strada?

“Io sono dell’opinione che stare nudi il più possibile (pratica naturista) porti molti vantaggi alla salute psico.fisica e sociale delle persone ma per il rispetto del prossimo sono per non mettermi nudo ove posso incontrare persone che sono contrarie alla vista del nudo. Altra cosa se il luogo è conosciuto , appartato o segnalato con cartelli. In questo caso  chi mi incontra lo sapeva e questo va bene. Se si fa per protesta è altra cosa ed io l’ho fatto una volta nel 1998 ponendomi nudo in Piazza Monte Citorio davanti alla Camera dei Deputati.”

Lei si definisce cattolico ma la chiesa è stata sempre una feroce avversaria della nudità fonte di desiderio e quindi di peccato

“Mi definisco cattolico e la religione cattolica è perfettamente in linea con il naturismo e la proibizione della nudità. è stata una decisione errata della chiesa avvenuta a metà del 1500 e nulla ha a che fare col peccato. Lo stesso patrono d’Italia San Francesco d’Assisi si è posto nudo più volte ed ha chiesto ed ottenuto di essere anche sepolto nudo sulla nuda terra”

Lei afferma che soltanto quando la nudità svolge un ruolo negativo rispetto al valore della persona che si può parlare di impudicizia. Può meglio chiarirci il suo concetto?

“il male non sta dall’essere nudi o vestiti ma dipende dal comportamento e quando siamo nudi impariamo più facilmente a rispettare tutti: belli brutti neri ,bianchi grassi magri, la natura, ecc.”

 

Quando la nudità va considerata una cosa naturale e quando un’esibizione del proprio corpo?

La nudità in sé non è esibizione se l’esibizione è intesa come spettacolo, come una cosa che non fanno tutti  e questo dipende dal comportamento non dal semplice stare nudi o vestiti

Che ne pensa dell’obbligo di girare tutti nudi? Non sarebbe un modo per buttarci alle spalle millenni di repressione psicologia e di leggi ingiuste sul comune senso del pudore o di atti contrari alla pubblica decenza?

Non sono per obbligare nulla avendo anche Dio lasciato la libertà di fare il bene ed il male ma solo per insegnare le cose che si ritengono giuste ma che potrebbero anche essere sbagliate perché l’uomo può anche sbagliare.

 

(Visited 104 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.