lo stato di abbandono del cimitero di Bagnolo

Loading the player...

RECANATI: NON C’È RISPETTO PER I MORTI AL CIMITERO DI BAGNOLO

Il cimitero di Bagnolo si presenza in uno stato di degrado ed abbandono impressionante Neppure il terremoto, che pure ha reso pericolante la sua porzione di sinistra, destinata ad essere abbattuta, ne giustifica il suo stato attuale. Le lapidi si presentano in più punti staccate e appoggiate su di un fianco, i  loculi vuoti pieni di sporcizia, di rifiuti inerti abbandonati al loro interno o fuori, tra un deposito e l’altro, l’erbaccia sorge ovunque. E pensare che c’è gente che sceglie appositamente un piccolo cimitero di campagna come luogo di sepoltura proprio perché pensa che vi si possa trovare pace e serenità. Invece non c’è neppure rispetto per coloro che in questo periodo dei morti si recano a fare visita ai loro cari.

Sono stati spesi circa 100 mila euro per ricostruire 60 nuovi loculi  di cui 47 dovrebbero servire ad accogliere le bare sepolte sulla parte sinistra. Ma al di là dei tempi, comprensibilmente lunghi per la traslazione delle bare, non si potrebbe nel frattempo intervenire con opere di pulizia e di piccola manutenzione dei vecchi loculi per dare un aspetto più decoroso al luogo?

Il comitato del quartiere di campagna da tempo preme sull’amministrazione perché ponga rimedio a questo profondo stato di trascuratezza.

Anche l’ala nuova del cimitero di città presenta da tempo delle criticità con colonne e volte in cemento armato che in molti punti si sono sgretolate cadendo a terra e lasciando scoperte le anime in ferro, oltre alla presenza di piccioni che con i loro escrementi depositati ovunque rendono persino laborioso il cambio dei fiori nei vasi posti davanti ai loculi.  

(Visited 33 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *