Frana al Ponte Nuovo di Recanati

Loading the player...

Frana il terreno all’altezza del Ponte Nuovo. A rischio la strada

Frana in via Beato Placido, a pochi metri della curva del Ponte Nuovo, a Recanati. La grossa voragine si è spalancata sul lato destro della strada e potrebbe essere a rischio, in caso di piogge abbondanti, la tenuta della carreggiata, importante arteria dell’ex statale 77, via di collegamento di Recanati con Macerata. Un caso simile accadde nel 2013 dove metà della sede stradale cedette poco dopo la curva del Ponte Nuovo. L’ufficio tecnico è da qualche giorno che ha provveduto a transennare il lato destra della strada per chi giunge dalla rotatoria di Villa Colloredo. L’acqua  che scende, infatti, dalla zona di Villa Colloredo e dal quartiere Duomo arriva sino al Ponte Nuovo dove sul margine sinistro una volta esisteva un fosso che da tempo è stato coperto dalla terra perché nessuno vi ha fatto manutenzione. Il fosso serviva a canalizzare l’acqua all’altezza della curva del ponte dove si trova un pozzo in muratura, costruito decenni addietro, che permetteva all’acqua di scorrere sotto il ponte e di scendere poi a valle.  Mancando però il fosso sulla sinistra, l’acqua, favorita dalla pendenza della strada, finisce sulla parte opposta della carreggiata dove s’incanala e penetra all’interno del terreno. Con il tempo l’azione progressiva di dilavamento della terra ha provocato il suo cedimento e la formazione di una grossa  voragine con pericolo di cedimento della sede stradale. Ci troviamo, in definitiva, di fronte ad un vero dissesto idrogeologico che non è stato mai affrontato, anche se sarebbe sufficiente riaprire il vecchio fosso che era collegato al pozzo. Se non si canalizza, insomma, la parte sinistra della carreggiata si ripeterà sempre la stessa situazione anche se ora il cordolo, che costeggia l’altra parte della carreggiata, è stato aperto in due punti per favorire il deflusso dell’acqua.

La causa della frana viene spiegata bene dal recanatese Antonio Ceccapolli nel video che rirpoduciamo qui sotto

(Visited 19 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *