Stanno smobilitando l’ospedale di Recanati”: la denuncia di Daniele Massaccesi

Loading the player...

L’avvertimento è lanciato da Daniele Massaccesi, medico di medicina
generale. Il professionista è seriamente preoccupato per le continue
limitazioni, giustificate dall’emergenza Covid, all’accesso dei servizi
sanitari. Di esempi ce ne sono tanti. L’ultimo, che lo ha mandato su
tutte le furie, è l’aver appreso, neanche dai vertici dell’Asur ma dai
suoi stessi pazienti, che gli esami di laboratorio non si fanno più se non hanno il carattere di urgenza.

Inoltre tutte le visite specialistiche (oculistica,
chirurgica, otorino), saranno eseguite nel nostro territorio solo se
nella richiesta medica è scritto urgente o breve,
altrimenti dovranno passare attraverso il Cup regionale.

Nel reparto radiologia c’è un medico solo al mattino sino alle ore 14, poi più nulla sino al giorno dopo.

Per il cambio del medico o per gli stranieri che
ogni anno debbono aggiornare la tessera sanitaria non è più possibile
accedere allo sportello ma la richiesta va inoltrata per via telematica
ignorando che molti non hanno il computer.

I medici di medicina generale hanno rinunciato a partecipare all’ospedale di comunità
e attualmente alle cure intermedie ci sono solo cinque degenti. Una
volta, nella vecchia medicina, c’erano 60 ricoverati, poi diventati 40
di lungodegenza, poi 20 per i medici di medicina generale e 20 per i due
medici dell’ex medicina. Oggi solo 5.

“Insomma, mettiamo in fila tutti queste limitazioni di servizi,
si lamenta Massaccesi, e poi ditemi voi se non viene il sospetto che
vogliano farci abituare all’idea che l’ospedale di Recanati non serva
più a niente. Il rischio è che con il tempo, con il degrado della
struttura che non viene più adeguata alle nuove normative, la struttura
non sarà più a norma e te la chiudono. Poi, tutti i movimenti popolari
saranno inutili”. 

(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author

Asterio Tubaldi Asterio Tubaldi, giornalista e pubblicista dal 1985, è direttore di Radioerre Recanati e collaborato con diverse testate giornalistiche tra cui Corriere Adriatico, Il Messaggero e Il Resto del Carlino.

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.