La farsa del riscaldamento globale. La Svizzera boccia il referendum sulla CO2

Lo scorso 13 giugno gli svizzeri sono stati chiamati alle urne per votare uno dei loro tanti
referendum e, nella fattispecie, è stato loro chiesto se sarebbero stati disponibili a tassare le
emissioni di CO2, tassazione auspicabile, se non necessaria – a detta dei proponenti il
referendum – per salvare il pianeta. È noto anche ai bambini dell’asilo che il pianeta non deve
essere salvato dalle emissioni di CO2 e che quella climatica è la più colossale bugia degli ultimi
30 anni. E che la cosa è notoria lo prova il fatto che gli svizzeri hanno bocciato il referendum.

Franco Battaglia

(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Asterio Tubaldi Asterio Tubaldi, giornalista e pubblicista dal 1985, è direttore di Radioerre Recanati e collaborato con diverse testate giornalistiche tra cui Corriere Adriatico, Il Messaggero e Il Resto del Carlino.

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.